1. Condizioni di Vendita Generali

1. 1 Le presenti condizioni generali si applicano, unitamente a tutte le condizioni particolari della Conferma d’Ordine allegata, a qualsiasi vendita di beni (i “Beni”) da parte di Tableswin S. r. l. , con sede legale in Via San Giovanni Bosco 41 – 36022 – Cassola (VI) – Italia, partita IVA n. 039880806060244 (il “Venditore“) e di qualsiasi eventuale società, persona, entità ovunque si trovi (“Acquirente“) (il Venditore e l’Acquirente sono congiuntamente denominati “Parti” e singolarmente “Parte“). Le presenti condizioni generali e le condizioni particolari della Conferma d’Ordine del Venditore costituiranno un unico atto contrattuale che dovrà essere sottoscritto dall’Acquirente senza alcuna modifica o emendamento e costituiranno l’intero accordo tra le Parti (il “Contratto“;).

1. 2 In caso di contraddizione prevarranno le condizioni speciali.

2. Vendita di Beni

2.1 Il Venditore si impegna a vendere e trasferire all’Acquirente e l’Acquirente si impegna ad acquistare i Beni specificati e descritti nella Conferma d’Ordine e secondo i termini e le condizioni di seguito indicate.

3. Caratteristiche della merce. Modifiche

3.1 L’Acquirente riconosce e concorda che i Beni sono di norma espressamente personalizzati secondo la seguente procedura e che la sua collaborazione è una condizione essenziale per la corretta esecuzione delle prestazioni del Venditore:

  1. il Venditore fornisce all’Acquirente un modulo obbligatorio (il “Modulo“;) in cui l’Acquirente deve specificare tutti i dettagli tecnici, le caratteristiche e le finiture di ogni bene da vendere;
  2. l’Acquirente deve restituire al Venditore il Modulo debitamente compilato entro un termine obbligatorio di 15 (quindici) giorni dal ricevimento;
  3. il Venditore fornirà all’Acquirente campioni dei materiali scelti dall’Acquirente nel Modulo, che l’Acquirente dovrà valutare e confermare per iscritto entro un termine obbligatorio di 7 (sette) giorni dal ricevimento di tali campioni. Dopo la scadenza di tale termine senza conferma da parte dell’Acquirente, il Venditore avrà il diritto di considerare i campioni come confermati dall’Acquirente e l’Acquirente non potrà avanzare alcun reclamo in relazione ad essi.

3.2 Nel caso in cui l’Acquirente non restituisca al Venditore il Modulo entro il termine previsto o se il Modulo non è debitamente compilato, il Venditore avrà il diritto di sospendere la consegna dei Prodotti fino al ricevimento di un Modulo completo. Il Venditore comunicherà per iscritto all’Acquirente un nuovo termine di consegna, che l’Acquirente non potrà contestare.

3.3 Nel caso in cui l’Acquirente richieda di modificare qualsiasi dettaglio, caratteristica o finitura già specificati nel Modulo inviato al Venditore, il Venditore avrà il diritto di valutare tale richiesta e di modificare il prezzo originale dei Prodotti. Il Venditore comunicherà all’Acquirente un nuovo termine di consegna, che l’Acquirente non potrà contestare. L’Acquirente si impegna a pagare al Venditore qualsiasi costo o spesa relativa alle modifiche richieste.

3.4 Qualsiasi ulteriore modifica richiesta dall’Acquirente prima della consegna della Merce sarà concordata dalle Parti e non sarà vincolante se non espressamente accettata dal Venditore.

3.5 Il Venditore può apportare ai Beni qualsiasi modifica che, senza alterarne le caratteristiche essenziali, appaia necessaria o opportuna.

4. Prezzo di acquisto e condizioni di pagamento. Costi di installazione

4.1 L’Acquirente pagherà per i Beni l’intero prezzo indicato nella Conferma d’Ordine.

4.2 Salvo diverso accordo scritto, il pagamento deve essere effettuato secondo quanto indicato all’art. 4. 4. 4 qui di seguito. Le Parti convengono che ogni e qualsiasi costo per il trasporto e l’installazione dei Beni e ogni altro costo o onere sarà a carico dell’Acquirente e sono esclusi dal prezzo di acquisto e sono espressamente indicati nella Conferma d’Ordine. Il fatto che tali costi o oneri non siano indicati nella Conferma d’Ordine non si intendono inclusi nel Prezzo d’Acquisto.

4.3 Le Parti convengono che qualsiasi imposta e/o dazio doganale(presente o futuro, relativo alla vendita o all’uso o simile) applicabile alla vendita dei Beni sarà pagato esclusivamente dall’Acquirente. In alternativa, l’Acquirente può fornire al Venditore un certificato di esenzione fiscale accettabile per le autorità fiscali competenti e competenti.

4.4 Il pagamento del prezzo di vendita deve essere effettuato secondo le seguenti condizioni, che sono essenziali per il Venditore:

  • 50% (cinquanta per cento) in anticipo entro 7 (sette) giorni dalla conferma dell’ordine di acquisto;
  • 50% (cinquanta per cento) almeno 7 (sette) giorni prima della data di consegna concordata;

4.5 Tutti i pagamenti devono essere effettuati tramite bonifico bancario sul conto corrente bancario del Venditore così come comunicato all’Acquirente. Qualsiasi pagamento si considera effettuato quando la rispettiva somma è a disposizione del Venditore presso la propria banca in Italia. Salvo diverso accordo, le spese o le commissioni bancarie dovute in relazione al pagamento saranno a carico dell’Acquirente.

4.6 Il Venditore ha il diritto di sospendere l’esecuzione del suo obbligo contrattuale in caso di ritardo nei pagamenti da parte dell’Acquirente.

4.7 Il Venditore può fornire l’installazione in loco dei Beni se richiesto dall’Acquirente. I costi di installazione sono a carico dell’Acquirente e possono essere indicati nella Conferma d’Ordine o diversamente concordato dalle Parti, ma sono sempre esclusi dal Prezzo di Acquisto, salvo diverso accordo scritto delle Parti. Le spese di installazione comprendono:

a. le spese di viaggio del personale del Venditore dalla sede del Venditore al luogo di installazione dei Beni (il numero di persone e il periodo saranno comunicati dal Venditore e sono determinati a sola discrezione del Venditore). Il Venditore cercherà di ridurre al minimo, ove possibile, le spese di viaggio; in caso di modifica o cancellazione dei voli prenotati o dei viaggi per decisione o responsabilità dell’Acquirente, l’Acquirente dovrà rimborsare le eventuali spese sostenute dal Venditore;

b. spese di trasporto dei materiali e degli strumenti necessari per l’installazione del Venditore;

c. tutte le spese di soggiorno (vitto e alloggio, trasporti locali, ecc. ) sostenute dal personale del Venditore. Le condizioni di vita devono essere di livello europeo e garantire la sicurezza e il benessere del personale del Venditore. Tali spese saranno pagate direttamente dall’Acquirente, salvo diverso accordo;

d. la tariffa uomo/giorno concordata o il prezzo forfettario per i lavori di installazione;

e. ogni altro costo relativo all’installazione della Merce.

5. Termini di consegna e termini di consegna

5.1 Il Venditore consegnerà i Prodotti alla data e nel luogo indicati nella Conferma d’Ordine. La data di consegna è la data in cui i Beni sono messi a disposizione dell’Acquirente in base all’Incoterm e nel luogo specificato nella Conferma d’Ordine.

5. 2 Se il Venditore prevede di non essere in grado di consegnare la Merce alla data concordata per la consegna, deve informare l’Acquirente nel più breve tempo possibile, per iscritto, di tale evento, indicando, per quanto possibile, la data di consegna prevista. Resta inteso che se un ritardo di durata superiore a 6 (sei) settimane di cui il Venditore è responsabile, l’Acquirente avrà il diritto di risolvere il Contratto con riferimento ai Beni la cui consegna è ritardata, con un preavviso di 30 giorni, da comunicare per iscritto al Venditore.

5. 3 Qualsiasi ritardo causato da cause di forza maggiore (come definite all’art. 9) o da atti od omissioni dell’Acquirente (ad es. la mancanza di indicazioni necessarie per la fornitura dei Beni), non sarà considerato un ritardo di cui il Venditore è responsabile.

5. 4 In caso di ritardo nella consegna di cui è responsabile il Venditore, l’Acquirente potrà richiedere un risarcimento dei danni effettivamente subiti, pari allo 0,1% (zero virgola uno per cento) al giorno del Prezzo di Acquisto dei Beni la cui consegna è stata ritardata, entro il limite massimo del 3,0% (tre virgola zero per cento) di detto Prezzo di Acquisto.

5. 5 Salvo il caso di dolo o colpa grave, il pagamento degli importi sopra indicati esclude ogni ulteriore risarcimento dei danni derivanti dalla mancata o ritardata consegna della Merce.

5. 6 La consegna deve essere effettuata secondo il termine commerciale (Incoterms 2010) specificato nella Conferma d’ordine. In ogni caso, qualunque sia la consegna Incoterm concordata tra le Parti, i rischi passeranno all’Acquirente, al più tardi al momento della consegna della Merce al primo vettore.

5. 7 Se l’Acquirente prevede di non essere in grado di prendere in consegna la Merce alla data concordata per la consegna, deve informare il Venditore nel più breve tempo possibile, per iscritto, di tale evento, indicando, per quanto possibile, la data prevista di presa in consegna. Resta inteso che il Venditore, nel caso in cui il ritardo nella presa in consegna della Merce duri più di 20 giorni, ha sempre diritto ad un indennizzo per le spese di magazzinaggio pari al [3%] del Prezzo di Acquisto per ogni 30 giorni di ritardo che l’Acquirente dovrà pagare su richiesta del Venditore.

6. Ispezioni e reclami

6.1 L’Acquirente deve ispezionare attentamente la Merce entro il più breve tempo possibile dopo il ricevimento e comunque non oltre 7 giorni.

6. 2 Eventuali reclami relativi all’imballaggio, quantità, numero o caratteristiche esteriori della Merce (difetti apparenti), devono essere notificati al Venditore, a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, entro 7 giorni dal ricevimento della Merce; in mancanza di tale notifica, il diritto dell’Acquirente a reclamare i suddetti difetti sarà decaduto e rinunciato.

6. 3 Eventuali reclami relativi a difetti che non possono essere scoperti sulla base di un’attenta verifica al ricevimento (vizi occulti) dovranno essere notificati al Venditore, a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, entro 7 giorni dalla scoperta dei difetti e comunque non oltre 12 mesi dalla consegna; in mancanza di tale comunicazione il diritto dell’Acquirente di reclamare i difetti di cui sopra decade e si rinuncia a far valere i suddetti difetti.

6. 4 Resta inteso che eventuali reclami o contestazioni non danno diritto all’Acquirente di sospendere o ritardare il pagamento della Merce e di altre forniture.

7. Garanzia per i difetti

7.1 Il Venditore si impegna a porre rimedio a qualsiasi difetto, mancanza di qualità o non conformità dei Beni di cui è responsabile, che si verifichi entro 12 (dodici) mesi dalla consegna dei Beni, a condizione che tali difetti siano stati tempestivamente denunciati ai sensi dell’articolo. Il 6 di cui sopra. Il Venditore avrà la scelta tra (i) la riparazione o (ii) la sostituzione dei Beni o (iii) il rimborso totale o parziale del Prezzo di acquisto nella misura in cui i Beni hanno dimostrato di essere difettosi. I Beni riparati o sostituiti in garanzia saranno soggetti alla stessa garanzia per un periodo di sei mesi a partire dalla data di riparazione o sostituzione.

7. 2 Il Venditore non garantisce che i Beni siano conformi a specifiche speciali o caratteristiche tecniche o che siano adatti a particolari usi, salvo che tali caratteristiche siano state espressamente concordate tra le Parti.

7. 3 Salvo il caso di dolo o colpa grave del Venditore, l’unico obbligo del Venditore in caso di difetti, mancanza di qualità o non conformità dei Beni sarà quello di riparare o sostituire i Beni difettosi o di rimborsare in tutto o in parte il Prezzo di Acquisto. Resta inteso che la suddetta garanzia sostituisce qualsiasi altra garanzia legale o responsabilità con l’esclusione di qualsiasi altra responsabilità del Venditore (contrattuale o non contrattuale) che possa comunque derivare da o in relazione ai Beni forniti (es. risarcimento danni, lucro cessante, campagne di richiamo, ecc. )

8. Mantenimento del titolo

8. 1 Le Parti convengono che i Beni consegnati rimangono di proprietà del Venditore fino al completo pagamento da parte del Venditore.

9. Forza maggiore

9. 1 Il Venditore ha il diritto di sospendere l’esecuzione dei suoi obblighi contrattuali, senza alcuna responsabilità nei confronti dell’Acquirente, quando tale esecuzione diventi impossibile o indebitamente onerosa a causa di eventi imprevedibili al di fuori del suo controllo, quali scioperi, vertenze sindacali, boicottaggi, serrate, incendi, guerre (dichiarate o meno), guerre civili, sommosse, rivoluzioni, requisizioni, embargo, black-out energetici, ritardi nella consegna di componenti o materie prime, carenza di trasporto.

9. 2 Il Venditore, qualora intenda avvalersi della presente clausola, dovrà tempestivamente comunicare per iscritto all’altra Parte il verificarsi e la fine di tali circostanze di forza maggiore.

9. 3 Qualora la sospensione per cause di forza maggiore duri più di 6 (sei) settimane, le Parti possono concordare in buona fede una nuova data di consegna. Il Venditore ha il diritto di recedere dal Contratto senza che l’Acquirente abbia diritto ad alcun danno o risarcimento di sorta.

10. Rescissione

10. 1 Il Venditore si riserva il diritto di rescindere o annullare immediatamente il presente Contratto, senza alcuna responsabilità in tal caso: se l’Acquirente non paga una qualsiasi somma dovuta; in caso di insolvenza o fallimento dell’Acquirente; oppure se il Venditore ritiene che le sue prospettive di pagamento siano fortemente compromesse.

11. Avvisi

11. 1 Qualsiasi avviso o documento in relazione all’oggetto del presente documento che una delle Parti deve dare all’altra Parte dovrà essere dato per iscritto (che includerà, senza limitazioni, via fax e e-mail) e sarà debitamente notificato, ma solo a seguito dell’effettiva consegna all’indirizzo di tale altra parte, come indicato direttamente nella Conferma d’Ordine.

12. Disposizioni generali

12. 1 Nessuna modifica o aggiunta al presente Accordo sarà valida se non fatta per iscritto e firmata da entrambe le Parti.

12. 2 Nessun ritardo o inadempienza nell’esercizio da parte di una delle parti dei diritti conferitigli ai sensi del presente accordo può essere considerato come una rinuncia ad esso. La rinuncia a tale diritto non ha effetto se non è fatta per iscritto. Nessuna rinuncia a tale diritto può essere considerata una rinuncia a qualsiasi altro diritto di questo tipo.

12. 3 Le Parti non possono cedere, in tutto o in parte, i diritti o gli obblighi derivanti dal presente Accordo a qualsiasi persona fisica, società o entità, senza il preventivo consenso scritto dell’altra Parte. Ciascuna parte ha un interesse sostanziale a che l’altra parte compia o controlli gli atti previsti dal presente accordo.

12. 4 Nel caso in cui una qualsiasi clausola, termine o disposizione contenuta nel presente Contratto sia o diventi invalida, o sia considerata invalida da qualsiasi tribunale o autorità competente, il resto delle disposizioni rimarrà pienamente valido ed efficace e non sarà in alcun modo influenzato, compromesso o invalidato. La clausola non valida sarà eliminata dal presente accordo e l’equilibrio del presente accordo rimarrà pienamente valido ed efficace.

12. 5 Il presente Contratto sarà a beneficio e vincolante per il Venditore e l’Acquirente, nonché per i rispettivi successori e cessionari.

12. 6 Il presente Accordo, insieme ai relativi documenti e allegati (Conferma d’Ordine) costituisce l’intero accordo tra le Parti e non vi sono altri elementi o disposizioni, orali o meno. L’Acquirente riconosce di non aver fatto affidamento su alcuna dichiarazione del Venditore in merito alle prestazioni prospettiche dei Beni, ma di aver fatto affidamento sulla propria ispezione e indagine dell’oggetto.

13. Legge applicabile e foro competente

13. 1 Il presente Contratto di compravendita è disciplinato dalla Convenzione di Vienna del 1980 sulla vendita internazionale di merci e – per quanto non previsto dalla Convenzione – esclusivamente dalla legge italiana.

13. 2 Tutte le controversie – comprese quelle di natura non contrattuale – derivanti da, correlate o connesse al presente Accordo, saranno risolte mediante arbitrato ai sensi del Regolamento della Camera Arbitrale di Milano (il Regolamento), da un arbitro unico, nominato secondo il Regolamento, che si intendono incorporati per riferimento nella presente clausola. La sede dell’arbitrato sarà Milano (Italia). La lingua dell’arbitrato sarà l’inglese.